Interessi bassi, un’arma a doppio taglio su mutui e risparmio

0

Credo che non esista, ormai, un italiano che non abbia una qualche forma di informazione riguardo ai tassi di interesse e, almeno per linee generali, le decisioni della Banca Centrale Europea (la BCE). Oramai da mesi la BCE ha azzerato i tassi di interesse e questo ha portato al minimo storico anche i tassi sui mutui, favorendo la domanda e dando un impulso positivo al mercato immobiliare.

Ovviamente, poiché d’ora in poi i tassi non potranno che rialzarsi, si è registrata un’impennata di richiesta nei mutui a tasso fisso, in modo da usufruire anche nel futuro della situazione favorevole attuale. In realtà, almeno in linea teorica, i tassi potrebbero anche andare in negativo, come realmente già è attualmente ma una norma sulle concessioni bancarie di mutui, il cosiddetto “Floor” fa in modo che  il tasso negativo dell’Euribor non possa portare in ribasso il tasso di interesse bancario.

Come è composto il tasso del mutuo

In altre parole, il tasso del mutuo è composto dall’interesse chiesto dalla banca sommato al tasso Euribor. Se quest’ultimo è negativo, come attualmente lo è, si dovrebbe realizzare una somma algebrica tale per cui il tasso bancario dovrebbe essere ridotto ma la norma Floor, laddove esistente sul contratto di mutuo, impedisce questo.

In ogni caso resta la convenienza del tasso fisso, tanto che oramai la richiesta di mutuo con questa tipologia di tasso rappresenta il 75%, contro il 66% di alcuni mesi fa. Per contro, l’azzeramento dei tassi porta anche al minimo storico degli interessi sui risparmi, sui depositi, rendendo spesso anti economici quest’ultimi, anche tenendo conto dei costi bancari. Se, da una parte, l’azzeramento degli interessi ci facilita, dall’altra ci penalizza.

La strategia migliore, in questa situazione, è quella di utilizzare i risparmi per dare il massimo possibile di anticipo per l’acquisto della casa, riducendo l’entità del mutuo e risparmiando somme importanti nel lungo periodo, derivanti dal risparmio sugli interessi del mutuo. In pratica, nel lungo periodo, è come se i soldi del nostro risparmio rendessero tanto quanto l’interesse sul mutuo stesso. E’ un modo per mettere praticamente a frutto i risparmi anche in una situazione sfavorevole sotto questo aspetto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here