Prestiti online veloci con cambiali, tutte le info per ottenerli

0

Nella categoria dei prestiti online veloci, ovverosia quelli per cui il richiedente ottiene il credito in tempi rapidi per far fronte spesso a delle spese impreviste, rientrano pure quelli cosiddetti cambializzati. In particolare, i prestiti cambializzati via web possono essere richiesti direttamente dal sito Internet di una società finanziaria allegando la documentazione richiesta a partire da quella attestante un reddito dimostrabile.

Nel dettaglio, per reddito dimostrabile si intende per esempio un flusso mensile di entrate derivanti da uno stipendio fisso, da una pensione Inps oppure da altre fonti di reddito a patto che queste siano non solo costanti, ma anche identificabili per quel che riguarda la loro provenienza. A conti fatti, quindi, i prestiti cambializzati online per quel che riguarda la fase di istruttoria, finalizzata alla concessione del credito, non differiscono di molto dai prestiti che vengono erogati con il rimborso delle rate addebitate su conto corrente postale o bancario, oppure con il rimborso attraverso il pagamento dei bollettini postali.

La differenza sostanziale sta proprio nelle cambiali, ovverosia nella concessione del credito a fronte dell’emissione di quelli che sono in tutto e per tutto dei titoli esecutivi. Non a caso, se si registra il ritardo o il mancato pagamento di una o più cambiali relative alla concessione di un prestito cambializzato, il contraente rischia prima di essere protestato e di essere segnalato, in qualità di cattivo pagatore, nelle apposite banche dati rappresentate dalle cosiddette centrali rischi.

Dopodiché il beneficiario moroso o insolvente rischia l’avvio di procedure esecutive che possono sfociare anche in provvedimenti di natura giudiziaria quali ad esempio il pignoramento di beni di proprietà per un controvalore pari all’ammontare del debito ancora da rimborsare per il prestito cambializzato erogato dalla società finanziaria. Sul versante opposto, invece, nel caso in cui il contraente abbia la possibilità di rientrare dal debito in anticipo, al pari di tutti gli altri prestiti personali non finalizzati anche il prestito cambializzato online si può estinguere in via anticipata senza l’applicazione di penali a carico del cliente.

Per chiedere e per ottenere un prestito cambializzato online, oltre ad esibire un reddito dimostrabile, occorre avere la residenza italiana e la maggiore età con un massimo di età per il richiedente che di norma non deve superare i 70 anni. Per quel che riguarda l’importo ottenibile con un prestito cambializzato online, questo anche in base alla società finanziaria può variare da un minimo di poche migliaia di euro ad un massimo di 40-50 mila euro esibendo un reddito elevato da associare di norma anche a garanzie reali che possono essere rappresentate da investimenti, da polizze assicurative ed anche da ipoteche su immobili di proprietà.

Fonte articolo: guidaprestiticambializzati.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here