Conti correnti online: in arrivo le commissioni per chi preleva in sportelli automatici

0

In arrivo una stangata per coloro che possiedono i conti correnti online, ecco quali sono gli istituti di credito che applicheranno nuove commissioni.

Non arrivano buone notizie per coloro che posseggono i conti correnti online che nei prossimi mesi si vedranno aumentare le commissioni in modo consistente. Negli ultimi 5 mesi, le tariffe hanno fatto registrare complessivamente un incremento del 4% se si prendono in esame i prodotti online offerti dalle maggiori dieci banche italiane tra le quali Unicredit, Bnl, Credem, Intesa San Paolo, Banco Bpm, Carige e Ubi.

Se si effettua un confronto con il 2013, i costi per i conti correnti per le famiglie con operatività media hanno fatto registrare un’impennata del 22%, passando da 115 euro a 140 euro. L’aumento ha riguardato anche i pensionati con bassa operatività. Coloro che hanno scelto i conti correnti on line, in passato, lo hanno fatto anche per i minori costi soprattutto in termini di commissioni per le operazioni bancarie e i prelievi.

La brutta notizia è che adesso, chi possiede un conto online, si vedrà costretto a dover pagare i prelievi se vengono effettuati sul bancomat di altre banche. La prima ad applicare aumenti è Websella che offrirà in modo gratuito solo le prime quattro operazioni, poi si dovrà pagare la commissione da 1,81 euro per i prelievi agli sportelli automatici. Anche Iwbank applicherà una commissione da 1,90 sui prelievi effettuati attraverso i bancomat di altre banche. Poi toccherà anche a Fineco che applicherà una commissione da 80 centesimi per ogni prelievo inferiore ai 100 euro.

Un’altra novità è l’obbligo per l’impiegato allo sportello che sarà tenuto a segnalare movimenti anomali da parte di un correntista, quando nota una sproporzione tra l’operazione bancaria effettuata e la professione del correntista. In tal caso dovrà informare la direzione, che provvederà a sua volta ad informare l’Uif (Unità per l’informazione finanziaria).