La Cina accresce il numero di imprese per fronteggiare la crisi

0

Nonostante l’epidemia di COVID-19, nuove sedi, fabbriche e progetti industriali di vari giganti internazionali e piccole e medie imprese (PMI) locali si sono moltiplicate in tutta la Cina.

La seconda economia mondiale sta migliorando incessantemente il proprio ambiente imprenditoriale, alimentando un terreno fertile per la crescita di varie aziende e iniettando vitalità nell’economia nazionale e globale.

Impegno di apertura più ampio

Lo scorso Mercoledì il colosso dell’agroalimentare statunitense Cargill ha annunciato l’apertura della sede della sua catena di approvvigionamento agricola in Asia Pacifico a Shanghai, a ulteriore dimostrazione del costante impegno dell’azienda nei confronti del mercato cinese.

“Siamo grati per il forte sostegno del governo municipale di Shanghai con questa posizione strategica”, ha dichiarato Robert Aspell, presidente dell’Asia Pacifico per Cargill. Ha aggiunto che Shanghai svolgerà un ruolo cruciale negli sforzi della società per servire meglio i clienti sia in Cina che in altre parti della regione Asia-Pacifico.

“Accogliamo con fermezza le imprese e gli investitori internazionali che investono e gestiscono affari a Shanghai. Creeremo un ambiente di business di livello mondiale ed espanderemo lo spazio di sviluppo per tutte le imprese”, ha detto Gong Zheng, sindaco di Shanghai, durante una videochiamata con Cargill.

Aumentano gli investimenti in Cina

Nonostante l’epidemia di COVID-19, gli investitori stranieri hanno aumentato i loro investimenti a Shanghai nel tentativo di sfruttare le opportunità di business in Cina. La città ha ricevuto 10,28 miliardi di dollari USA in investimenti esteri nella prima metà del 2020, con un aumento del 5,4% anno su anno.

Mentre le imprese straniere rafforzano la presenza nel mercato cinese, le imprese nazionali hanno accelerato la ripresa delle attività con il diminuire dell’epidemia. Tianjin Golden Wheel Bicycle Group Co., Ltd ha visto le sue esportazioni nella prima metà del 2020 recuperare al livello dello stesso periodo dell’anno scorso.

Necessità di ambienti lavorativi aperti e stimolanti

“La Cina continua a creare un ambiente lavorativo aperto, equo, giusto e non discriminatorio, offrendo maggiori opportunità al mondo, contribuendo così a stabilizzare l’economia globale instabile nel mezzo della pandemia COVID-19. Questo è un fattore chiave per le aziende globali per trovare il Il mercato cinese è attraente “, ha detto Quan Heng, segretario del gruppo leader dei membri del Partito presso la Federazione delle associazioni di scienze sociali di Shanghai.

Secondo il rapporto Doing Business 2020 della Banca Mondiale, la Cina ha compiuto progressi significativi nel periodo 2005-2020, rispetto a qualsiasi altra grande economia in termini di facilità di fare impresa.

Faentino impresa con più facilità

“Siamo stati felici di vedere misure che includevano la riduzione della lista negativa, l’ottimizzazione del contesto imprenditoriale e il rafforzamento della protezione della proprietà intellettuale”, ha affermato Ker Gibbs, presidente della Camera di commercio americana di Shanghai.

Dal 2018, Shanghai ha adottato 286 misure mirate per migliorare l’ambiente imprenditoriale, svelando più di 70 politiche di riforma e lanciando oltre 20 nuovi sistemi di servizio pubblico, secondo il governo municipale.

Le riforme sono state adottate anche in altre parti del paese

“Da quando Tianjin ha implementato la riforma della ‘consegna a bordo nave’ per ridurre i tempi di sdoganamento, un container di merci importate può essere ritirato entro tre ore, risparmiando circa 300 yuan (circa 43 dollari USA) al giorno”, ha detto You Tingguang, manager con un Società commerciale con sede a Tianjin.

Le autorità locali hanno anche adottato una serie di misure per aiutare le imprese a superare le incertezze causate dall’epidemia. Secondo il Tianjin Golden Wheel Bicycle Group Co., Ltd, poiché 10 autorità doganali hanno pilotato le esportazioni di e-commerce B2B transfrontaliere a livello nazionale, la società ha ricevuto l’approvazione per fare affari entro un giorno, acquistando così più tempo per cogliere le opportunità di business durante l’epidemia.

“Abbiamo anche ricevuto sussidi per l’acqua, il consumo di elettricità e la stabilizzazione dell’occupazione, oltre a prestiti a basso interesse per aiutare ad alleviare i costi operativi”, ha detto il direttore generale del gruppo Yang Yufeng.

Driver tecnologico

Secondo il rapporto della Banca mondiale, la proliferazione dei servizi di e-government è uno dei fattori chiave che guidano il successo della Cina nel migliorare l’ambiente imprenditoriale.

Un tipico esempio di questa novità è dato da Wang Qingyuan, 30 anni, proprietaria di un parrucchiere, l’ha trovato molto più conveniente di prima quando ha recentemente chiesto di annullare la licenza del vecchio indirizzo del suo negozio. Dopo aver raggiunto il centro servizi del governo nel distretto di Daxing di Pechino, ha effettuato l’accesso a un’app mobile tramite Alipay. L’app ha eseguito il riconoscimento facciale utilizzando la fotocamera del cellulare, consentendo al personale di controllare immediatamente tutte le sue informazioni.

Le informazioni ei certificati aziendali possono ora essere verificati online poiché vengono archiviati digitalmente. Inoltre, con l’applicazione della tecnologia blockchain, non è possibile manomettere i dati, garantendo così l’autenticità.

A Pechino, circa 140 centri di servizi di e-government hanno adottato la tecnologia blockchain, che può ridurre l’uso della carta in media del 40%. Shanghai ha lanciato ufficialmente un portale completo per i servizi amministrativi nell’ottobre 2018, che applicava tecnologie come blockchain, AI e big data.

Il servizio funziona ad ampio raggio

Il servizio in esame sta funzionando come ci si aspettava. Dal suo lancio, il servizio ha registrato più di 29 milioni di utenti individuali e 2 milioni di utenti persone giuridiche. Il portale ha gestito oltre 60 milioni di casi.

“La Cina è leader mondiale nell’applicazione della tecnologia blockchain”, ha detto Huang Zhen, professore presso la Central University of Finance and Economics. “La tecnologia è ampiamente utilizzata non solo nel settore finanziario, ma anche nei servizi governativi, che è diventata una forza trainante chiave per migliorare l’ambiente imprenditoriale”