NeuroLife, il Chip Nel Cervello Che Ha Fatto Suonare La Chitarra Ad Un Ragazzo Paralizzato

0

In caso di lesioni spinali, si interrompono i segnali nervosi dal cervello agli arti inferiori. La tecnologia medica è gloriosamente andata avanti ed ha sperimentato NeuroLife, un chip nervoso elettronico che, impiantato nella corteccia cerebrale, ripristina i segnali nervosi tra cervello ed arti immobilizzati.

Un grande passo avanti della scienza che potrebbe, in futuro, permettere a chi soffre di lesioni spinali importanti di riacquisire il controllo dei movimenti. Un ragazzo, con gambe e mani paralizzati, grazie al chip, ha potuto muovere mani, dita e polso; afferrare una bottiglia e suonare una chitarra giocattolo.

Un segnale importante per riportare alla vita normale coloro contro cui il destino si è accanito; chi è costretto su una sedia a rotelle e chi non può più fare ciò che ama per aver perso l’uso di gambe o braccia. Un raro esempio di come la tecnologia neurologica può servire per rendere migliore la vita delle persone che, con forza immane, terapie e riabilitazione potranno, grazie al chip, avere la speranza di tornare ad utilizzare le proprie mani o le proprie gambe. Ci auguriamo che tale implantologia possa essere applicata in molti più casi, a fini terapeutici. Ecco il video che attesta il miracolo del chip NeuroLife: