Novità per la politica nigeriana: cosa cambierà d’ora in avanti

0

Dopo il commercio diplomatico, il nuovo capo dell’OMC è stato quasi confermato: l’ex ministro delle finanze nigeriano Ngozi Okonjo-Iweala. Sarà la prima africana ad assumere il ruolo. The Rt. Hon. Mark Simmonds , ex ministro degli Esteri con responsabilità per il continente, sostiene che è una buona cosa per il mondo. La  familiarità di Okonjo-Iweala con le lotte della Nigeria la renderà un appuntamento forte per lanciare uno sforzo veramente globale che diffonda i vantaggi di un commercio più libero.

L’impasse su chi diventerà il prossimo direttore generale dell’OMC è finalmente giunto al termine. Dopo il ritiro dal processo di selezione del ministro del Commercio sudcoreano Yoo Myung-hee, la strada è ora chiara per Ngozi Okonjo-Iweala, un ex ministro delle finanze nigeriano ampiamente rispettato, per diventare la prima donna e il primo africano a guidare l’OMC. Il sostegno dell’amministrazione Biden alla sua candidatura – dopo mesi di ostruzionismo da parte della Casa Bianca di Trump – significa che la sua nomina è una formalità.

In un momento in cui il sistema commerciale globale ha un disperato bisogno di una risposta cooperativa e inclusiva alla pandemia Covid-19 e alle relazioni bollenti tra Stati Uniti e Cina, tutti gli Stati membri dovrebbero accogliere una nuova leadership presso l’OMC. Eppure, forse più significativamente, credo che la storica nomina di un nigeriano a guidare l’OMC, qualcuno che ha una visione chiara di come l’organizzazione può rinnovarsi in questo momento critico, sarà un vantaggio per l’economia globale.

La posizione attuale della Nigeria

Come la più grande economia dell’Africa e la nazione più popolosa, la Nigeria è da tempo attesa per il riconoscimento ai vertici della diplomazia internazionale. Con più nigeriani nati ogni giorno rispetto all’intera Europa occidentale messa insieme, si prevede che la sua popolazione, già composta da 200 milioni di abitanti, raddoppierà entro il 2050. Questo enorme peso demografico è il motivo per cui è giustamente considerato un futuro gigante dell’economia globale. Ed è per questo che la Nigeria si troverà al centro della lotta contro il cambiamento climatico e altre sfide globali future.

Per il nuovo capo dell’OMC, sfruttare il potere del commercio globale per stimolare lo sviluppo in paesi come la Nigeria sarà un parametro chiave per il successo. Un futuro più prospero e inclusivo si basa sulla cooperazione commerciale tra le nazioni di tutto lo spettro di sviluppo. La capacità dell’OMC di facilitare i legami commerciali in questo modo sarà parte integrante della salute dell’economia globale durante questo secolo.

Qui, l’esperienza e la competenza del dottor Okonjo-Iweala sia nel governo che come amministratore delegato della Banca mondiale non hanno eguali. In effetti, la sua prospettiva unica e orientata allo sviluppo è il motivo per cui è emersa come il front runner per il posto dell’OMC rispetto a molti altri candidati altamente qualificati, tra cui Yoo Myung-hee della Corea del Sud.

In molti modi, la Nigeria incarna la vitalità delle nazioni che hanno un ruolo così essenziale da svolgere nella crescita dell’economia globale. Una diaspora di enorme successo prospera nel mondo degli affari e delle arti in tutto il mondo mentre a casa, le nuove generazioni di imprenditori nigeriani stanno abbracciando le possibilità offerte dalle tecnologie digitali per sviluppare industrie all’avanguardia. Il paese vanta 90 hub tecnologici, i più in Africa, e una fiorente comunità di start-up che segnalano una promettente via da seguire per un’economia moderna e diversificata.

Quali le esigenze interne

Le esigenze interne della Nigeria per la crescita si riflettono anche in Africa e nel mondo in via di sviluppo. Il potenziamento delle infrastrutture del paese per soddisfare le ambizioni dei suoi giovani creatori di ricchezza è un pilastro chiave del piano di crescita dell’amministrazione Buhari in carica. La Nigeria ha compiuto seri sforzi per allontanare la sua economia dal petrolio, investendo massicciamente nella copertura a banda larga per rilanciare l’economia digitale e progetti infrastrutturali di firma come il secondo ponte del Niger per collegare gli hub regionali alle catene del valore globali. Sradicare la corruzione, con la Nigeria al 149 ° posto nell’indice di corruzione di Transparency International, è un’altra sfida centrale.

È importante sottolineare che, stabilendo i mezzi per una crescita economica stabile, la Nigeria sarà anche più in grado di far fronte alle pressioni della domanda sui suoi sistemi di istruzione e sicurezza sociale e trarrà pieno vantaggio dal potenziale economico della sua popolazione in forte espansione. Per il Regno Unito e gli Stati Uniti, in particolare, che condividono una profonda affinità culturale con la Nigeria, sostenere lo sviluppo di una potenza regionale dell’Africa subsahariana dovrebbe essere una priorità strategica.

La nomina di Ngozi Okonjo-Iweala aprirà un nuovo capitolo per l’OMC. A breve termine, l’organizzazione avrà un ruolo chiave nel facilitare una distribuzione più equa dei vaccini mentre il mondo combatte con Covid-19. In qualità di ex presidente dell’alleanza vaccinale Gavi, il cui programma COVAX sta guidando gli sforzi per garantire che le economie a basso reddito abbiano accesso ai vaccini, il dottor Okonjo-Iweala è in una posizione privilegiata per portare avanti gli sforzi dell’OMC in questo settore.

Ultime considerazioni

Ma in ultima analisi, il futuro successo dell’organizzazione dipende dalla sua capacità di tradurre la liberalizzazione del commercio in progresso nello sviluppo. Con un nigeriano al timone, una donna che capisce cosa serve per portare avanti il ​​progresso economico nel mondo in via di sviluppo e quali ostacoli si trovano sulla strada, sono ottimista per il futuro.

Un primo direttore generale africano dell’OMC, in un anno in cui è entrato in vigore lo storico accordo africano continentale di libero scambio, sarebbe un doppio impulso per l’Africa e per il commercio mondiale. Attendo con impazienza il rapido appuntamento del dottor Okonjo-Iweala, in modo che possa andare avanti con il lavoro da svolgere.