Paga Amazon: il minimo sale a 15 euro l’ora

0

Importantissime novità provenienti dal mondo Amazon: il colosso delle sommerse ha dato l’annuncio pubblico che il salario minimo orario subirà un mutamento. Nello specifico, l’importo minimo sarà di 15 dollari per ognuno dei dipendente i della società. Ivi compresi quelli che sono sottoposti a contratto temporaneo. La novità riguarderà sia gli Stati Uniti d’America che il Regno Unito.

Paga Amazon: un aumento che scrolla tutti i dipendenti a fare sempre meglio

La decisione risulterà definitiva e applicabile a partire dal prossimo primo novembre e riguarderà più di 250 mila dipendenti e 100 mila dipendenti temporanei. Essi saranno assunti durante la stagione invernale, che risulta il momento clou di guadagno per l’ecommerce. Questa è stata quasi sicuramente una decisione storica che ribalterà l’attuale andamento del mercato del lavoro degli Stati Uniti. Un altro importante bife del commercio, Walmart, aveva portato il proprio salario minimo da 9 a 11 dollari già lo scorso gennaio 2018.

Cosa dicono dalla società in merito ai cambiamenti della paga Amazon

Il fondatore e Ceo di Amazon, Jeff Bezos ha dichiarato orgoglioso circa il nuovo cambiamento che “Abbiamo ascoltato i nostri critici, pensato a fondo su cosa volessimo fare, e deciso che vogliamo essere una forza guida”.

Dal suo canto poi, il vicepresidente per gli affari globali di Amazon, Jay Carney ha invece commentato così le decisioni innovative “Intendiamo supportare una campagna per l’aumento del salario minimo che avrà un impatto profondo sulla vita di milioni di persone e famiglie nel Paese”.  In tal modo, nel Regno Unito si avrà un salario minimo orario circa di 9,50 sterline, e invece sarà di 10,50 nella città di Londra.