Un algoritmo migliora la ricerca di lavoro

0
Businessmen and money

Può un algoritmo migliorare la ricerca di lavoro e renderla più fruttuosa? La risposta è positiva e permette di migliorare la ricerca a Londra. Si tratta della formula impiegata da Escape to London Limited, una società con sede a Londra ma dove i fondatori parlano italiano. A Bari vi è infatti una sede distaccata, così come a Madrid e a Roma. La società ha recentemente ricevuto il premio Smau dedicato all’innovazione, assegnato alla categoria ‘digital per fare business’.

La compagnia si è posta l’obiettivo di incrociare la domanda e l’offerta nel settore del lavoro e il tutto si basa sul funzionamento di un software creato dalla società Aryma.it che si chiama Condivisione e che permette grazie ad un algoritmo di selezionare i profili più idonei ad una certa posizione lavorativa, attraverso le notizie incluse e mediante la georefenziazione dei candidati.

L’algoritmo può essere impiegato in tanti settori del mondo del lavoro, ma è nei campi ‘veloci’ che dà il meglio, come quello legato alla ristorazione, alla ricerca di personale in turn over e last minute. Trattandosi di lavori che possono essere casuali, veloci e anche last minute, il software permette di ricercare i candidati che hanno dato la disponibilità, che vivono vicino alla zona e quindi sono potenzialmente adatti alla mansione, senza perdite di tempo per le società che stanno ricercando personale.

Il sistema funziona, infatti, in modo velocissimo, perché chi è alla ricerca di lavoro può aprire l’app e in meno di dieci secondi selezionare il migliore contatto che risponde alle sue esigenze, calcolando la sua posizione con la mappa della città e invitarlo al colloquio di lavoro. Il beneficio va a entrambe le parti e connette in modo ultraveloce un mercato del lavoro, che a Londra come in ogni altra parte del mondo, sta scorrendo con tempi decisamente frenetici.